Regione, Russo a Bruxelles al XIV Meeting sul Corridoio Scan-Med

Si è svolto oggi a Bruxelles, presso il Centro Congressi Albert Borschette, il XIV Meeting sul Corridoio di trasporto Scandinavo-Mediterraneo (Scan-Med). Per la Regione Calabria hanno partecipato il Vicepresidente con delega al Piano Regionale dei Trasporti prof. Russo, il Dirigente ing. Iiritano, e l'ing. Petrungaro.
I lavori sono stati introdotti da Pat Cox, coordinatore del corridoio Scan-Med, cha ha riassunto dapprima le attività svolte dal XIII Meeting ad oggi, ed ha richiamato l'attenzione sui progetti relativi ai corridoi della rete core TEN-T.
Dopo l'adozione dei contenuti trattati nel XIII Meeting dello scorso giugno, a cui avevano già partecipato il prof. Russo e l'ing. Iiritano, è stato presentato uno studio sui progetti in progress, sono stati richiamati i risultati dello studio di mercato riguardante il trasporto multimodale; l'aggiornamento dell'elenco dei progetti 2019; l'analisi dei nuovi parametri del corridoio.

L'intervento del prof. Russo ha riguardato le carenze della rete TEN-T in Calabria ed in particolare l'assenza del corridoio jonico TEN-T verso Nord nella rete core e verso Sud nella rete comprehensive e la differenza con il Rail Freight Corridor (RFC) che invece si svolge lungo il corridoio jonico. Ciò determina la mancanza di qualunque tratto di sistema di trasporto ferroviario o stradale del corridoio jonico e delle trasversali nel corridoio europeo TEN-T Scan-Med e quindi l'impossibilità di attingere alle risorse europee. Da questo ne segue la necessità, evidenziata dalla Regione Calabria, di eliminare tale mancanza adeguando in tal senso le reti TEN-T, procedendo rapidamente al loro potenziamento a livello degli standard europei. Il prof. Russo, in particolare, ha proposto interventi per l'integrazione tra le linee ferroviarie Ionica e Tirrenica con la realizzazione sulla trasversale Sibari-Cosenza-Paola del secondo tunnel di Cosenza e l'upgrade a modulo 1000, o almeno 750, e a P/C80.
A seguire sono state trattate le tematiche inerenti le infrastrutture per il Corridoio merci; è stato presentato il portfolio CEF per lo Scan-Med; il bando CEF Blending Facility; le nuove funzionalità in TENtec; i progetti selezionati sul corridoio Scan-Med. In conclusione Pat Cox ha illustrato le prossime attività per i corridoi della rete core e il piano di lavoro fino con l'aggiornamento del 4°workplan.
Il Meeting è stato una grande opportunità. Infatti, oltre all'acquisizione diretta di informazioni ed aggiornamenti sul corridoio Scan-Med, ha consentito alla Regione Calabria di avanzare delle proposte ritenute centrali per lo sviluppo del sistema dei trasporti Europeo in Calabria.
Il corridoio Scan-Med è l'asse che collega la Finlandia e la Svezia a nord, sino all'isola di Malta a sud, attraversando la Danimarca, la Germania e l'Italia. Le regioni lungo il Corridoio Scan-Med costituiscono l'area socio-economica più importante dell'UE. Nel 2013 hanno generato il 20% del PIL dell'UE, con un reddito pro-capite medio UE superiore a quasi € 35.200.