Catalano (Destre Unite): “Nessun programma elettorale rappresenta le soluzioni ai problemi”

"La sinistra e la destra nei diversi programmi elettorali hanno inserito i vari problemi della società Calabrese, ma i cittadini hanno bisogno di leggere le soluzioni proposte non gli "elenchi" dei problema che ahimè sono noti a tutti.

Che ci siano problemi lo sanno già tutti in quanto subiscono quotidianamente le scelte della politica dei partiti di sistema.

Ho scelto di far annullare la scheda ed ho fatto mettere a verbale tale circostanza in quanto "nessuno dei partiti mi rappresenta e nessuno ha proposto la previsione del nulla osta antimafia per i candidati in politica".

Nelle diverse propagande elettorali non ho sentito candidati che abbiano propagandato alcuna delle seguenti riforme:

1) Servono biglietti gratis per i giovani che devono spostarsi per partecipare ai concorsi! Qualcuno, invece, ha proposto lo sconto sui treni per i vigili del fuoco!

· Assurdo! Tutti pensano sempre di aiutare chi sta economicamente "bene".

2) Serve una legge che anticipi il 100% i fondi ai giovani disoccupati che vogliono aprire un'attività imprenditoriale! invece, propongono finanziamenti al 70% a fondo perduto. Se un giovane è disoccupato, l'altro 30% (oltre il 21% dell'IVA) chi glielo finanzia?

· Tali finanziamenti sono per chi dispone di capitali e non per i disoccupati/nullatenenti.

3) Serve liberalizzare i servizio TAXI in modo tale da consentire ad un padre di famiglia disoccupato che utilizzi la propria macchina per produrre reddito per la famiglia!

· I partiti invece mantengono il monopolio a discapito dell'utenza, dei disoccupati e degli utenti di tale servizio!

4) Serve abolire le privatizzazioni dei servizi pubblici per aumentare il lavoro a posto fisso!

· Le Istituzioni, invece, privatizzano a dismisura cosi da foraggiare i bilanci delle grandi società del nord (mantenendo contratti part-time ed a tempo determinato) tra l'altro queste società per svolgere i servizi comprano la materia prima nella grande distribuzione, non dalle piccole imprese! Serve più Stato e meno privati.

5) Servono sconti per le assicurazioni delle macchine per i padri di famiglia monoreddito e con più figli a carico!

· Si pensa, invece, alle convenzioni con le varie compagnie assicurative per garantire lo sconto a chi ha uno stipendio!

6) Serve abolire i limiti di requisito per partecipare alle gare d'appalto per i giovani professionisti e per le neo imprese (fino a €. 200.000,00 per i professionisti, € 500.000,00 per i lavori ed €, 1.000.000,00 per i servizi i requisiti devono essere pari a zero)!

· Nelle gare leggiamo, invece, requisiti sempre più stringenti che escludono queste categorie a vantaggio delle grandi imprese!

7) Serve l'applicazione del Nulla osta antimafia per i candidati in politica! Se questo strumento è utile a garantire la legalità, perché non usarlo anche su chi governa??

· Si utilizza tale "controllo" soltanto contro gli imprenditori per distruggere qualcuno in favore di altri!

Insomma se da destra a sinistra avete sentito e/o letto qualcosa di simile vuol dire che qualcuno ha pensato concretamente a come risolvere i problemi della Calabria e dell'Italia, altrimenti i programmi e le propagande elettorali sono chiacchiere e demagogia.

Se si concorda sul fatto che il diritto di voto sia conquista di civiltà nonché espressione di irrinunciabile libertà, appare evidente che lo stesso non possa essere sprecato con un improduttivo astensionismo che di per sé non manifesta niente.

Ecco perché la mia scelta di annullare la scheda!". Lo afferma Luigi Catalano (Destre Unite).