Cosenza
 

Il Master in Intelligence dell’Università della Calabria inaugurato con il convegno nazionale “Andreotti e l’intelligence”

In occasione dell'inaugurazione della IX edizione del Master in Intelligence dell'Università della Calabria, sabato 23 novembre alle ore 9:00, presso l'Aula Magna "Beniamino Andreatta" si terrà a Rende il Convegno nazionale "Giulio Andreotti e l'Intelligence". Il Convegno si aprirà con i saluti del Direttore del Master in Intelligence Mario Caligiuri e del Direttore del Dipartimento Culture, Educazione e Società Roberto Guarasci. Sono quindi previste le introduzioni del Presidente dell'Archivio Andreotti Serena Andreotti e del Presidente della Link Campus e Ministro nei Governi Andreotti Vincenzo Scotti. Sibterrank quindi due diverse sessioni di interventi che nel mattino e nel poemriggio delineeranno la figura del Presidente Giulio Andreotti, il suo ruolo politico in relazione ai rapporti con l'intelligence italiana. Nella prima parte interverranno Paolo Gheda dell'Università della Valle D' Aosta ("Andreotti agli Esteri durante la Guerra Fredda trvrapportininfornativi e strategie diplomatiche"), Vera Capperucci dell'Universita Luiss "Guido Carli" ("Tra partito e giverno. Ruolo di Andreotti dal Centro Sinistra alla Solidarietà Nazionale"), Mario Caligiuri dell'Università della Calabria ("Giulio Andreotti e l'Intelligence"). Concluderà la prima parte Stefano Andreotti dell'Archivio Andreotti ("Pagine dei diari: i casi Giannettini e Mi.Fo.Biali"). Nella sessione pomeridiana del convegno sono previsti gli interventi di Luca Micheletta dell'Università "La Sapienza" di Roma ("I servizi a segreti e la politica estera italiana verso la Libia negli anni Ottanta", di Tito Forcellese dell'Università di Teramo ("I governi Andreotti negli anni Settanta: uso delle informazioni tra diplomazia e politica"), di Federico Scarano dell'Università della Campania "Vanvitelli" ("Andreotti e la Germania"). Seguirà una tavola rotonda e la conclusione del convegno.