Reggio Calabria
 

Reggio, domani il dibattito “Pubblico è meglio: gestione diretta dei servizi, lavoro, trasparenza”

L'Associazione "La Cosa Pubblica" ha organizzato per domani, sabato 16 novembre alle ore 16.30, presso l'Auditorium Lucianum, il dibattito "Pubblico è meglio: gestione diretta dei servizi, lavoro, trasparenza".

Scopo dell'incontro è quello di analizzare le cause "dell'insostenibile assenza di servizi degni di questo nome a fronte di una tassazione locale fra le più alte d'Italia, che per giunta ricade sulle sole spalle di quella parte di cittadini che pagano le tasse locali mentre, di fronte alla vasta platea di evasori, sono state proposte, in questi anni, soluzioni inefficaci e propagandistiche, quando non direttamente folcloristiche".

"A partire dal 2001, infatti, il Comune di Reggio, seguendo l'ondata nazionale di esternalizzazioni e di privatizzazioni, ha avviato la costituzione delle società miste pubblico-privato per la gestione di ogni servizio precedentemente svolto dal Comune. Si è trattato di scelte dimostratesi errate e appoggiate in modo assolutamente trasversale da destra a sinistra, che hanno prodotto, come le recenti inchieste sostengono, il "secondo Sacco di Reggio", dopo la spoliazione affaristica avviata in occasione del Decreto Reggio.
Nonostante l'evidenza di un progressivo peggioramento dei servizi e dell'esponenziale aumento dei costi degli stessi in questi decenni, nonostante le infiltrazioni mafiose delle società miste, anche questa amministrazione ha seguito pervicacemente la via delle esternalizzazioni, confermando e ampliando i servizi affidati dai commissari a società private come l'Avr, che hanno determinato un ulteriore, insostenibile aumento dei costi a fronte di un servizio assolutamente insoddisfacente (frutto anche, a nostro avviso, di controlli troppo deboli da parte del Comune), o procedendo a gestioni para-privatistiche come le società in house, anch'esse esempio della totale sovrapponibilità fra scelte politiche delle amministrazioni di centro destra e di centro sinistra.
Per tali motivi, si ritiene necessario avviare nuovamente in città un dibattito sul ritorno alla gestione autenticamente pubblica, attraverso Aziende Speciali di dimensione comunale o metropolitana, di servizi come la raccolta rifiuti, le manutenzioni, i trasporti, gli impianti sportivi, l'approvvigionamento e la distribuzione idrica, la depurazione, rimettendo al centro l'interesse collettivo ed eliminando sia i profitti dei privati sia le tentazioni clientelari della politica che le formule pseudo-pubbliche come le società in house, tanto care alla politica calabrese di ogni colore, non fanno altro che incoraggiare".

Il dibattito di sabato 16 novembre, moderato dalla Prof.ssa Giusy Martino, dirigente dell'associazione "la Cosa Pubblica", è aperto all'intervento di cittadini, rappresentanti politici e sindacali.