Reggio Calabria
 

Reggio, alla “Casa Sorriso” di Archi un Carnevale solidale

"Carnevale guarisce ogni male." Quest'antico proverbio non vuole mostrare poteri taumaturgici di questa ricorrenza e festa, ma far vedere ciò che può fare positivamente per il corpo e lo spirito un semplice momento di festa, sorrisi e allegria che può trasmettere proprio il Carnevale È Carnevale: colori nelle strade, allegria nell'anima. Balla alla vita, senti il suo ritmo. Lascia fluire e non forzare.
Il Carnevale – si legge in un comunicato stampa dell'associazione Rete sociale - è una festa di tutti e con tutti, una festa di ricordi e di famiglia e la festa che ognuno di noi porta nel cuore sin da quando è più piccolo e ieri ciò si è voluto trasmettere anche e soprattutto nell'ambito sociale e della solidarietà all'interno del progetto "un sorriso per la vita" delle due associazioni "Arte musica e parole" e "Retesociale", che da sempre vivono nella gioia le loro attività e credono nell'importanza del sorriso nel sociale e nella bellezza di questa festività. Le due associazioni sanno da sempre quanto sia importante trasmettere anche attraverso piccoli gesti quotidiani la gioia di vivere ai più bisognosi e sofferenti e come già fatto più volte, anche stavolta hanno deciso di promuovere e organizzare una festa di carnevale ieri domenica 16 febbraio presso la struttura "Casa Sorriso" di Archi (a Reggio Calabria), dove con gli ospiti, i volontari, e gli operatori tutti si è vissuto un momento in famiglia attraverso una festa in maschera.

Tanti giochi, canti, balli, maschere, buon cibo, offerto dalle associazioni, momenti di scherzi e burle e tanta spontaneità familiare con sorrisi e dolcezza sono state le caratteristiche e la formula vincente di ieri che ha reso contenti gli operatori e la direttrice della struttura "casa sorriso" ma anche e soprattutto gli ospiti. Un momento che ricordava infanzia, famiglia e soprattutto vita, ben accolto da tutti e che fa da monito e modello a tutta la cittadinanza e che ha visto anche la piacevole visita del consigliere metropolitano con delega alla cultura Filippo Quartuccio, mostrando e dimostrando la vicinanza delle istituzioni. Il Carnevale è una festa dicono per pochi seri, io direi che la visione può essere relativamente esatta perché in base a come lo si vive e con quale fine si svolge la giornata in sé carnevalesca, anzi una giornata come questa mostra la vera serietà e il vero volto della solidarietà verso i più bisognosi e mostra il gran cuore della nostra città e di sue due associazioni, anche perché come diceva Charlie Chaplin "Chi non ride mai non è una persona seria" e chi lo fa e lo fa col cuore sicuramente avrà fatto un gesto speciale!